Velvet Buzzsaw, il trailer che ti inganna

 In Cinema e Teatro

Netflix è un po’ come i fidanzati: quando pensi che finalmente abbiano ingranato la marcia giusta e la strada di lì in poi sarà tutta in discesa, trovano immancabilmente il modo di deluderti.

Qualche settimana fa vi parlavo entusiasta di Sex Education che sembrava aprire per la piattaforma streaming più usata al mondo un grande anno. La mia affermazione si basava anche tacitamente su hype creati intorno alle prossime uscite, prima fra tutte il 1° febbraio il film horror/thriller Velvet Buzzsaw di Dan Gilroy con un cast di grandi nomi da far invidia a una serata di premiazione degli Oscar: Jake Gyllenhaal, Rene Russo, Toni Colette, Tom Sturridge e John Malkovich.

I novanta secondi del trailer che ha iniziato a circolare qualche settimana fa lasciano intravedere un film adrenalinico e mozzafiato che gioca tanto con effetti speciali splatter quanto con le oscurità celate nella mente umana. Inutile dire che con queste premesse non vedevo l’ora che uscisse Velvet Buzzsaw per godermi finalmente un film come si deve, ma dato che Netflix è per l’appunto come il più classico dei fidanzati, non bisogna mai dargli troppa fiducia.

L’opera di Gilroy si svolge nel patinato e supercool mondo delle gallerie d’arte contemporanea dove a farla da protagonisti sono tre categorie di persone: gli artisti, i loro agenti e i critici; che ripetono un infinito valzer di lusinghe, ingiurie e battutine al vetriolo mischiate qua e là a drammi esistenziali e fugaci riflessioni sulla creatività.

Questo balletto paillettato viene interrotto dalla scoperta dei quadri di tale Vetril Dease, un misterioso pittore che muore prima di essere riuscito a distruggere tutte le sue opere, da questo momento in poi Velvet Buzzsaw diventa un pastiche senza troppo senso in cui al blaterare supponente dei protagonisti si aggiungono arti squartati, bagni di sangue e morti misteriose.

Ciò che il regista lascia intendere, senza troppa convinzione, è che chi guarda a lungo i quadri di Dease – che nel frattempo per il loro fascino sinistro vanno a ruba e fruttano miliardi alle galleriste che li possiedono – fa una brutta fine.

Perché? Non è dato saperlo. I quadri scatenano qualcosa nella mente degli osservatori, cosa? Ah boh, anche questo rimane un mistero.

Ma tante altre ancora sono le domande che lo spettatore si pone nelle due ore di visione di Velvet Buzzsaw e a cui non viene data uno straccio di risposta. Lo stesso titolo del film allude ad un’esperienza di gioventù di una delle protagoniste (che non svelerò per lasciarvi un briciolo di suspence), pare ovvio allora che ci si aspetti ad un certo punto una rivelazione che non solo faccia un po’ chiarezza in questa trama così confusa ma dia anche un po’ di azione ad una pellicola che procede per ripetizione di schemi e che annoia già dopo i primi trenta minuti. E invece no. Niente di tutto questo accade e il film finisce così come è iniziato, senza spiegare nulla e senza dire niente di particolare.

È inutile che vi dica che la scenografia è pazzesca, che i costumi sono perfetti, che gli attori nonostante la mediocrità del film sono bravi e talentuosi (ma non avevamo bisogno di Velvet Buzzsaw per averne la prova). È inutile perchè con i mezzi e i soldi a disposizione di Netflix fare un film anche esteticamente brutto sarebbe stato davvero il colmo.

Perciò che dire, guardatelo se avete due ore da perdere e una gran voglia di vedere le natiche di Jake Gyllenhaal (che meritano assolutamente!), in caso contrario una pizza con gli amici, un po’ di shopping, un libro, un giro al supermercato, una visita dall’oculista sono tutte alternative migliori per impiegare il vostro tempo.

Nike Del Quercio

Nike Del Quercio

Se dovesse essere descritta con tre frasi, queste potrebbero essere: non riesce mai a stare ferma e appena può salta su un aereo; viaggia sempre con un libro in borsa, tipo copertina di Linus; parla tanto, a volte troppo, ma ogni tanto dice anche cose intelligenti.
Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

green book