Una notte nel deserto del Wadi Rum

 In Viaggi

Si tratta solo di pietre e sabbia, eppure in quel nulla sembra condensarsi il tutto, è la magia che fa del deserto il luogo che qualsiasi viaggiatore almeno una volta nell’arco della propria vita dovrebbe visitare. In Giordania, a circa un’ora di macchina da una delle sette meraviglie del mondo, Petra, nel cuore della terra dei beduini, si trova il deserto del Wadi Rum, un’ampia valle che si distende da nord a sud per oltre 100 kilometri.

Contrariamente alle aspettative la sabbia è poca, questo deserto è principalmente caratterizzato da rocce di arenaria che varia dal rosso al marrone, per quanto tuttavia parlare di colori definiti sia impreciso e riduttivo, e soprattutto non rende loro giustizia – queste rocce sono ricche di striature che cambiano al mutare dell’intensità di luce, come se ognuna si appropriasse di un raggio di sole e lo restituisse a suo piacimento, è questa la sensazione che ho avuto quando ho posato prima gli occhi poi le mani sulla pietra di uno dei tanti siq (gola) che si attraversano esplorandolo.

Diventato una delle mete di maggiore attrazione turistica in Giordania, il Wadi Rum è anche un luogo ricco di storia, fu abitato intorno al IV sec a.C. dai nabatei, antichissimo popolo di mercanti proveniente dalla penisola arabica, e sulle sue superfici di arenaria conservano ancora le tracce di iscrizioni rupestri (se ne contato all’incirca 30.000) raffiguranti carovane di cammelli, guerriere a caccia e diversi animali. La regione deve tutta la sua notorietà al principe Lawrence d’Arabia, che vi abitò nel 1917 durante la Rivolta Araba – la pellicola cinematografica a lui dedicata nel 1962 ha senza dubbio portato la bellezza del Wadi Rum al resto del mondo.

È possibile visitare il Wadi Rum prenotando un’escursione di mezza oppure intera giornata, a dorso di un cammello oppure a bordo di un fuoristrada 4×4 guidato in maniera folle da un beduino del luogo – in entrambi i casi vi sembrerà fare un giro su una giostra spericolata e più che mai reale.

Ma la bellezza del deserto di Wadi Rum non si esaurisce al termine del tour. Lo stupore prosegue seduti su una duna assistendo al silenzio assordante, spezzato talvolta dal rumore del vento che gioca con i granelli spostandoli da una direzione all’altra a formare lunghe onde di sabbia. La pace di un posto dove tutto sembra in equilibrio è contagiosa e sebbene il tempo sembra dilatarsi, totalmente estraneo alla frenesia cittadina, è difficile sentirsi annoiati o stanchi, troppo presi dalla voglia di godersi quel posto così magnificente pur nella sua estrema essenzialità.

La nostra carovana si rese conto della propria piccolezza e ammutolì, intimorita e vergognosa di ostentare la propria esiguità di fronte a quelle alture stupende. – I sette pilastri della saggezza, Thomas Edward Lawrence.

Ma la bellezza di Wadi Rum ancora non è esaurita. L’imbrunire è il momento per un buon tè, da gustarsi al caldo, all’interno della tenda principale dell’accampamento (una sorta di salotto) e in compagnia, seduti insieme ai beduini. Chiacchierare con loro è impresa assai ardua, conoscono poche parole in inglese, così sembra quasi di far ritorno alla forma di comunicazione primordiale, quella fatta di gesti e sguardi, e tanti sorrisi. Loro poi sanno benissimo come intrattenere gli ospiti, fra canti e balli tradizionali, preoccupandosi sempre che la tua tazza di tè sia piena fino all’orlo. A completare l’atmosfera speciale c’è lo spettacolo del cielo stellato che nessun tetto di grattacielo potrebbe mai eguagliare.

Giulia Mele

Giulia Mele

In un momento imprecisato di un giorno qualunque mi è capitato di innamorarmi follemente delle parole. Da Tucidide a Capote, faccio delle storie immaginarie e di quelle suoi giornali il mio pane quotidiano, alternando la lettura alla scrittura. Passerei la vita con lo zaino da viaggio in spalla, ma al momento vivo a Londra (e sì, ho la moka nella mia credenza).
Giulia Mele

Latest posts by Giulia Mele (see all)

Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca