Una mattina con la KnèfCrew alla scoperta di “Combatto per Vivere” – INTERVISTA VIDEO

 In Interviste, Interviste

di Alessandra Farro

Custodire un sogno, coccolarlo, imboccarlo giorno dopo giorno aiuta la mente a tenersi allenata. Un sogno ha bisogno di molte cure e la principale attività da svolgere perché si realizzi è crederci, crederci fermamente, a occhi chiusi e a occhi aperti, a ogni respiro, a ogni sorriso e a ogni pianto. Anche quando sembra impossibile, anzi soprattutto quando sembra impossibile, non bisogna mai dimenticarsi che l’impossibile è soltanto un limite imposto dalla nostra mente.
Per riuscire a fare break dance a Napoli e diventare una tra le crew più importanti di Italia questo è un mantra che è necessario ripetersi spesso.

knefLa KNÈF Crew (“Kà Niuscin’ È Fess” – titolo a dir poco geniale) è composta da Matthew Totaro – Matthew, Mariano Riccio – Kein, Salvatore Russo – Deflow, Matteo Farace – Zoe e Luigi Russo – Rota. Questi giovani artisti vengono dalla periferia di Napoli e negli ultimi tre anni hanno girato l’Europa di battaglia in battaglia vincendole se non tutte, quasi tutte. Hanno sfidato crew internazionali, calpestando un terreno non fertile per la cultura italiana, fino a rientrare tra le crew più attive del Paese. Sono stati su MTV, su Rai Uno, ad Amici 13, su RTL 102.5. Hanno pubblicizzato marchi come Converse, Reebook, Foot Locker, Puma, Adidas e Stabilo. Hanno ballato nei teatri italiani per gli spettacoli di Alessandro Siani e sul palco di Made in Sud.
Adesso c’è chi vuole raccontare la loro storia, il loro sogno che graffia l’etere napoletano affinché possa andare oltre i limiti della città e vincerli. “Combatto per vivere” è un progetto cinematografico indipendente, creato da Tullio Imperatore e prodotto da NPS Multimedia Production – Studio. Un progetto giovane, in tutti i sensi, e che cresce giornalmente attraverso tutte quelle persone che credono nell’importanza dei sogni e che della crew conoscono bene i trascorsi. Infatti, per la realizzazione del progetto è attivo un sito di crowdfunding questo qui.

npsmultimediaSe vi siete slogati una mascella per leggere “crowdfunding” e pensate che sia diventata dislessica non siete del tutto fuori strada, state solo un po’ decontestualizzando i due concetti. Il crowdfunding (dall’inglese crowd «folla» e funding «finanziamento») è un micro-finanziamento dal basso a cui può contribuire chiunque creda nel progetto o nell’organizzazione in questione (aprendo il sito di “Combatto per vivere” sarà tutto più chiaro). Ognuno può donare qualcosa per contribuire alla realizzazione del progetto e il modo in cui verrà “ringraziato” è vario, dipendendo chiaramente dalla natura del progetto (in questo caso si ricevono gadget del film e DVD con primo episodio e contenuti extra). Insomma, se avete voglia di capire come si riesce a fare break dance a Napoli e arrivare in Francia contribuite al crowdfunding di NPS Multimedia, oppure semplicemente aspettate che il film sia pronto. Intanto io gli ho chiesto come ci si sente a non dover aprire la bocca per trasmettere qualcosa e a crederci anche quando sembra impossibile.

knefcrew

LE DOMANDE

  1. Di cosa tratta il progetto “Combatto per Vivere”?
  2. Quanto è difficile combattere per un proprio sogno?
  3. Quindi l’obiettivo principale è anche quello di diffondere questa passione?

LE ALTRE INTERVISTE

Alessandra Farro

Alessandra Farro

Nata a Napoli, il suo secondo romanzo s'intitola "Blue", Ultra Edizioni. Sforna pensieri e dipinge ricordi. È innamorata della musica, dei libri e del buon caffè fin da che ne ha memoria. Ha un problema (oggettivo) col tempo, prova a respirare poca realtà e viaggia sempre con una moka in valigia, spesso senza lasciare la sua camera. Quando la vita la confonde troppo, si mette a testa in giù su un tessuto aereo. Ribelle dal 1991.
Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca