TV on the Radio – Seeds

 In Musica

Il mio primo approccio con questa band risale al lontano 2008. In un’umida serata milanese mi ritrovo ai Magazzini Generali e sul piccolo, piccolissimo palco del locale, una band composta da 5 membri che sembrano usciti da un cartone animato, stanno riscaldando l’atmosfera. Due elementi del gruppo su tutti: il frontman Tunde Adebimpe, con occhiali fondo di bottiglia alla Milhouse Van Houten, che supera i due metri di altezza e ha movenze ipnotiche quando si esibisce; e Kyp Malone, il chitarrista che qualsiasi fan della fortunatissima saga “stellare” di George Lucas vorrebbe come amico, per raccontare di quella volta in cui ha visto un EWOK in carne e ossa. É questa quindi l’altra faccia di Brooklyn. La faccia che nn ti aspetti.

I TVOTR si formano nel 2001 e da subito si impongono sulla scena musicale con qualcosa che fino ad allora mancava. Un misto di Indie/New Wave/elettronica che ai più potrebbe sembrare confusionario, un pastrocchio che proprio nn riesce a trovare forma. Sono uno di quei gruppi associati perennemente alla “musica sperimentale”, termine col quale si cerca di sbolognare diatribe musicali e per lo più usato per non sbilanciarsi troppo sulla valutazione di sound nuovi. Dalla loro hanno il pregio di essere stati il prezzemolo di cui non proprio tutti si sono accorti. Sono sempre stati molto attivi per quel che riguarda tour e live, e ce li siamo ritrovati come colonna sonora nelle migliori serie tv a farci viaggiare sulle scene più cariche di tensione (su tutte la comparsata nella seconda stagione di BreakingBad, episodio “game over”). I membri di questo gruppo inoltre inseguono diverse forme d’arte come recitazione, fotografia, e hanno principalmente la straordinaria capacità di riuscire a coltivare molti progetti paralleli, infatti una grande caratteristica dei TV’s sta proprio nell’essersi presi nell’arco degli anni tantissime pause. La più difficile sicuramente quella del 2011, quando l’eclettico polistrumentista Gerard Smith morirà di cancro.

tvotr1

Ora la band di NY si presenta dopo qualche anno di riposo, anni in cui hanno avuto il tempo di venir fuori con qualcosa di avvincente, senza perdere smalto. Infatti “Happy Idiot”, il singolo uscito poco tempo fa, è probabilmente secondo soltanto a “Golden Age” per impatto e successo riscosso. Un pezzo potente e carico di tutte le principali caratteristiche che hanno sempre reso questa band più unica che rara. E sull’onda di questo singolo che cerca di scalare le classifiche di ascolti sul social network verde a righe nere (SPOTIFY), arriva anche il secondo gioiellino, “Careful You”: canzone più ostica al primo ascolto per lentezza e ripetitività, che rimanda ad una cantilena decisamente stucchevole. Insomma in vista dell’uscita del loro sesto album “Seeds”, prevista per il 17 Novembre, viviamo sentimenti contrastanti, tra lo schiaffo e la carezza. Fortuna che i TVOTR come abbiamo detto fino ad ora, sono sempre stati così: capaci di passare dall’essere ben voluti dalla massa per pezzi come “Staring at the sun”, “Wolf like me”, “DLZ” o il più recente “Will do”, e allo stesso tempo precipitare vertiginosamente nell’oblio dei gruppi incompresi, per il resto del loro patrimonio musicale.

Personalmente penso che sia buona musica, ottima soprattutto dal vivo, perché trattasi di un gruppo composto da artisti con la A maiuscola. Nelle cose finite, materiali come un CD o un video di successo su Mtv, non sono a loro agio, come l’amico di turno che viene malissimo in foto. Hanno tanto gusto negli arrangiamenti e sono sottili (basti pensare alla finezza di “okCalculator”, titolo del loro primo album con chiarissimi riferimenti al ben più famoso album degli illustrissimi colleghi capeggiati da sir Tom Yorke) ma spesso questi ingredienti non pagano e lasciano insoddisfatti. Su una cosa però siamo tutti d’accordo: spesso i meno fotogenici finiscono con l’essere i più interessanti di persona. 

Camillone

Camillone

vivo tra Napoli e Milano. Ognuno ha un Dio a cui rivolgersi e pregare; io ho la musica.
Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Le Strisce