Il viaggio inizia dal tuo zaino

 In Viaggi

Dimmi come prepari lo zaino e ti dirò chi sei


Cari amici viaggiatori e wanderlust seriali, è proprio vera la frase che ogni viaggio inizia dalla preparazione del nostro zaino. Si sa che chi ama i viaggi nella natura o chi si sposta da un luogo all’altro difficilmente sceglierà un trolley. Gli zaini per noi viaggiatori sono tutto, la nostra casa mobile; amuleti, foulard e gadget con le bandiere di ogni nazione, spesso addobbano le nostre “valigie”. La regola numero uno è “portare solo quello che serve davvero”. Lo zaino non ha le rotelle come i già citati trolley, dunque in questo caso a trascinarlo sarete voi!

Ma come si prepara lo zaino perfetto? Che siate diretti in Sud America , in Asia o in Lapponia ecco alcuni consigli universali che ogni viaggiatore dovrebbe seguire nella preparazione del suo bagaglio!

Banale ma vero: ragionate sul posto in cui dovrete viaggiare, pensate a quanto tempo il vostro “amico” sarà li esattamente sulle vostre spalle ed infine scegliete il vostro zaino. Se siete alle prime armi vi consiglio di recarvi da Decathlon, l’azienda francese è un vero e proprio salvavita per viaggiatori, amanti dello sport e del trekking. Più che “semplici commessi” all’interno del negozio potrete farvi consigliare dai dipendenti, i loro suggerimenti più di una volta mi hanno salvato la vita.

Ma ora passiamo a qualche consiglio pratico su come preparare il vostro zaino senza mai dimenticare la regola d’oro: occhio alla schiena!

  • ABBIGLIAMENTO: Se state partendo con uno zaino, dimenticavi delle pieghe sulle magliette/camicie. Per i vostri indumenti non ci sarà pietà. Più che piegare le t-shirt, arrotolatele come se fossero dei kebab, questa tecnica vi farà risparmiare molto spazio. Non ve ne pentirete! Ovviamente so che lo stile nel 2019 è una cosa fondamentale, non vi sto dicendo di rinunciarvi: pensate agli abbinamenti per la mattina e quelli per la sera, questo vi aiuterà a scegliere i capi preferiti che ci sono nel vostro armandio. E’ tutta una questione di incoscio.

  • SCARPE: amanti delle sneakers o degli stivali, mi dispiace per voi ma qui avete l’obbligo di scegliere. Indipendentemente dal periodo di tempo che trascorrerete in viaggio il mio consiglio è: due paia di scarpe, non di più. Ovviamente quelle che pesano di più ai vostri piedi e quelle leggere nello zaino. Le scarpe occupano molto spazio, non esagerate… Mi piacerebbe tanto rivolgermi a voi donne ma no, non lo farò. Potrebbe essere molto semplice qui essere additato come sessista.
  • PRODOTTI DA BAGNO: Risparmiare, Riciclare, Riutilizzare: le 3 R dei viaggiatori. Evitate di comprare bagnoschiuma, deodoranti, shampoo, dentifricio etc. Comprate delle bottigliette di plastica da viaggio, le vendono ovunque. Versate i prodotti che avete nel mobile del vostro bagno all’interno delle bottigliette et voilà il gioco è fatto. In questo modo avrete con voi i vostri prodotti preferiti ed avrete risparmiato sicuramente una ventina d’euro
  • MARSUPIO : sfruttate le nuove mode e ridate vita ai marsupi dei vostri genitori. Si quelli degli anni 70/80. Il marsupio è il miglior modo per avere l’essenziale a portata di mano. Nessuno stress, niente che può perdersi. Occhiali, passaporto, fazzoletti, una penna, magari anche il caricatore del vostro cellulare ed il portafogli con i biglietti a portata di mano. Il marsupio vi allungherà la vita e vi eviterà di lasciare i vostri oggetti più cari un pò qui un pò lì sparsi per il mondo.
  • UN LIBRO: nonostante la tecnologia sempre più prepotente, è sempre affascinante vedere un viaggiatore leggere un libro. Ricordatevi che non sempre potrete fare zapping li dove i vostri cellulari si saranno scaricati. Portate con voi un libro, in questo modo ammazzerete le lunghe attese negli aeroporti e le file snervanti.

SPERO CHE QUESTI CONSIGLI VI POSSANO TORNARE UTILI; BUON VIAGGIO A TUTTI.

Francesco Fusi
Sono nato a Napoli ed anche se odio tanti aspetti della mia città la difendo a spada tratta; laureato in lingue all'Università Orientale di Napoli, dopo tre mesi in giro per l'America latina sono tornato dietro lo schermo di un computer, bramando la prossima esperienza zaino in spalla!! Lo yoga mi salva nei periodi di nevrosi. Il viaggio come medicina dell'anima.
Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca