Il Trono di Spade 8×02: Un cavaliere dei Sette Regni

 In Serie Tv

 


“Le cose che facciamo per amore”

 

Il Trono di Spade è iniziato sostanzialmente con questa battuta, un cliché romantico dal significato nuovo e distorto rispetto al suo contesto originale, in relazione al momento in cui Jaime, nella lontanissima 1×01 di GOT, spinsè giù dalla finestra un bambino per proteggere la relazione segreta e incestuosa con sua sorella gemella.

Sono successe molte cose da allora. Il bambino, Bran Stark, è diventato il Corvo a Tre Occhi, mentre il personaggio di Jaime è stato demolito e ricostruito diverse volte, in parte perché Brienne è riuscita a tirar fuori il suo lato migliore e in parte perché non è mai stato poi così male. Ma il passato di Jaime lo precede ancora una volta e prima di combattere per i vivi (come abbiamo sentito numerose volte nel trailer), dovrà affrontare l’ira di Daenerys, figlia del Re Folle che Jaime uccise nella Guerra dell’Usurpatore. L’episodio comincia proprio con un processo a Jaime, che cerca di difendersi per le sue azioni passate.

Tutto quello che ho fatto, l’ho fatto per la mia casa e la mia famiglia“, dice Jaime durante il suo finto processo.
Le cose che facciamo per amore“, risponde Bran, restituendogli quelle parole che lo stesso Jaime pronunciò mentre lo defenestrava. La battuta di Bran è piuttosto divertente, diciamolo. E suggerisce anche un tema per l’episodio, dato che quasi tutti i personaggi principali del Trono si sono riuniti a Grande Inverno per un ultimo saluto tenero e amorevole, prima della grande battaglia contro gli Estranei.

I fratelli Lannister infatti, ora riuniti, hanno organizzato una sorta di Pasquetta accanto al fuoco, animata dalla bella voce di Podrick e dai racconti sui giganti di Tormund (Ad ogni festa ci dovrebbe essere un Tormund!). Vediamo un momento bellissimo, dove personaggi così diversi tra di loro, che sono stati anche nemici nel corso delle passate stagioni, si sono riuniti in quella che potrebbe essere la loro ultima notte, per cercare conforto gli uni negli altri.
Brienne viene qui nominata cavaliere da Jaime, vivendo uno dei momenti più felici della sua vita. Sam, intanto, consegna la spada della sua famiglia a Jorah, restituendogli un pezzettino di nobiltà che aveva perso in passato, disonorando la sua casata.

Mentre c’è un tenerissimo incontro d’amore tra Missandei e Verme Grigio, che parlano di fughe romantiche postbelliche, vediamo un’improbabile prima volta di Arya Stark proprio con Gendry, che la scorsa settimana flirtava con lei in maniera piuttosto imbarazzante. Intanto Jon Snow, per tutto l’episodio, evita Daenerys un po’ come la peste, ma alla fine, rintanatosi nelle cripte di Grande Inverno, ecco che spunta Dany e lui si sente obbligato a dirle la verità sulle sue origini.
A quanto pare Daenerys non la prende proprio bene.

“Se fosse vero” dice Dany a denti stretti, “avresti pieno diritto al Trono di Spade”.

Vero anche che il tuo fidanzato è tuo nipote. Ma la prima preoccupazione della Madre dei Draghi sembra essere soltanto rivolta verso la possibile rivendicazione da parte di Jon nei confronti del Trono di Spade, il che fa presagire un conflitto reale dopo la guerra contro gli Estranei. Dany, dal canto suo, ha fatto di tutto per adattarsi a Grande Inverno, tant’è che rispetto all’episodio precedente, cerca di riappacificarsi con Sansa dicendole “Sono qui perché amo tuo fratello”.
Sansa, però, ci tiene a precisare “Si tutto bello, ma il Nord non si inchinerà mai più a nessun sovrano”, minacciando nuovamente la supremazia della Targaryen.

Quindi come affronterà davvero Daenerys la rivelazione di Jon? Purtoppo non lo sappiamo ancora, dato che un attimo dopo la scena nelle cripte, gli Estranei hanno suonato il clacson.

Tutti i personaggi presenti a Grande Inverno, al contrario di Jon, hanno già fatto la loro scelta; se la cieca lealtà verso la propria famiglia ha portato a gran parte della morte e della distruzione che ha definito la storia del Trono di Spade in queste sette stagioni, adesso la lealtà verso la razza umana, l’unica vera grande famiglia, li ha portati a fare questa scelta finale.

Anche le cose che facciamo per amore, insomma, sono eroiche.

Intanto godiamoci il trailer della prossima puntata.

shosanna777

shosanna777

30 anni. Eterna ragazzina. Amante del cinema. Appassionata di letteratura inglese e di tutto quello che ha a che fare con la cultura anglosassone. Passione moderata per i libri e per i fumetti. Infine...insaziabile divoratrice di Serie Tv.
Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca