Il Trono di Spade 8×01: Grande Inverno

 In Serie Tv

L’attesa è finalmente finita. L’ottava e ultima stagione del Trono di Spade è iniziata.
E che inizio che è stato! Forse uno dei migliori! Ma prendiamoci un momento. Perché la premiere andata in onda domenica notte segna inesorabilmente la fine di un’era, dell’ultimo evento seriale mondiale che non sia legato in qualche modo allo streaming o al binge-watching.

L’episodio comincia con un breve riassunto dell’ultima puntata della settima stagione, mostrandoci la Barriera distrutta, gli estranei che allegramente proseguono la marcia verso Grande Inverno, Cersei che vede per la prima volta un estraneo, Jaime Lannister che finalmente volta le spalle a quella pazza di Cersei, Daenerys che dà fuoco a gente a caso, e le ragazze Stark, un po’ contrariate per la scelta di Jon di essersi inginocchiato alla regina dai mille titoli.
Se ancora non avete visto l’episodio sarà cosa buona e giusta fermarsi qui, perchè da questo momento ci saranno numerosi spoiler.

Avevamo lasciato la scorsa stagione con delle guerre in arrivo e con la formazione di due coalizioni divise. La coalizione dei vivi, capitanata da Jon (Kit Harrington) e Daenerys (Emilia Clarke) che include tutti quelli che non sono stati ancora nominati e tutti quelli che non sono stati a letto con la regina Cersei (Lena Headey), che invece dirige la coalizione di Approdo del Re.
In questo episodio Cersei ha accolto un nuovo uomo nel suo team, il Capitano Strickland, leader della Compagnia d’Oro, ed Euron Greyjoy nel suo letto, mentre sorseggia vino in vestaglia, creando ulteriori speculazioni sulla sua presunta gravidanza. Nel frattempo, gli Estranei marciano verso Nord, fermandosi di tanto in tanto per rinfrescarsi. Quasi tutti quelli che ci piacciono sono arrivati a Grande Inverno, anche se sembra che non si piacciano molto tra di loro (vedi incontro tra Sansa e Daenerys).
Sansa e Tyrion ricordano il loro matrimonio spensierato, mentre il Mastino, Gendry e Arya si rincontrano amorevolmente nelle forge di Grande Inverno. Sam Tarly viene elogiato da Jorah per avergli salvato la vita dal morbo grigio, quando ricordiamolo, nessuno alla Cittadella gli voleva mettere le mani addosso a quel povero di Jorah, ma Dany rovina la scena ammettendo di aver ingiustamente giustiziato il padre e il fratello di Sam.
Come se non bastasse, sta arrivando anche Jaime a Grande Inverno, famoso agli occhi di tutti per: aver spinto Bran fuori da una finestra, essere odiato per partito preso da Arya e Sansa, aver ucciso un prezioso alleato di Dany, Lady Olenna, nonché uno dei miei personaggi preferiti, aver tentato di uccidere Dany per volere di quella pestifera di Cersei… insomma, uno che si è fatto voler bene giù al Nord.
Il Trono di spade è stato sempre definito dalla grandezza e da una storia narrativa molto ampia, nonostante nella premiere di quest’ultima stagione ci appare costretto e claustrofobico. Ma una delle lezioni fondamentali che apprendono i fan della serie è che le differenze profonde e dolorose devono essere risolte per affrontare una sfida ancora più grande. La maggior parte di esse in questo primo episodio, riguardavano Daenerys, la cui rivelazione fatta a Sam sembra essere davvero una delle notizie più dure da digerire, o il momento imbarazzante in cui Jon arriva a Grande Inverno come “schiavo” di Dany”. Sebbene la gente del Nord, soprattutto Sansa e Arya, si esalta alla vista dei Draghi di Daenerys, seguono momenti di sfiducia e di risentimento nei confronti dell’ormai ex Re del Nord, che ha portato la sua nuova fidanzata a casa, che insomma, sta un po’ sulle palle a tutti quelli di Grande Inverno.  Sarà proprio la nostra amorevole Lady Mormont, con la solita faccia incazzosa, a dire a Jon “Hai lasciato Grande inverno come Re del Nord e sei tornato… Non sono sicura di cosa tu sia ora, un Lord, niente di niente?”. Frecciatina.
Qui ci penserà Tyrion a difendere Jon (o a parargli il culo, fate un po’ voi), menzionando l’esercito dei Dothraki, quello degli Immacolati, i draghi, e l’esercito dei Lannister, mandato da Cersei per unirsi alla causa (Ridateci Tyrion Lannister, l’uomo più intelligente di tutta Westeros che beve vino e sa le cose!).
Il ricongiungimento tra Jon e Arya è il momento più bello e più toccante di tutto l’episodio, che culmina in questo abbraccio caloroso tra i due e in uno scambio di battute piuttosto divertente. Pensate che i due fratelli non si vedevano dal secondo episodio del Trono di Spade, quindi se è passato tanto tempo per noi fan, immaginate per loro!

(Menzione speciale dell’episodio: Theon Greyjoy che salva sua sorella Yara dalle grinfie di zio Euron, per poi piantarla in asso due secondi dopo e unirsi alla causa degli Stark).
Segue la scena di una cavalcata felice a bordo dei draghi per le lande innevate del Nord da parte di Dany e di Jon, che goffamente sale su Rhaegal, chiamato così in memoria di suo padre (ma lui ancora non lo sa). Questa scena potrebbe rappresentare uno degli ultimi momenti di felicità per la coppia, dato che a Grande Inverno sta per scoppiare la bomba. Sam, un po’ incavolato con Dany che ha sterminato la sua famiglia, si fa finalmente coraggio e rivela a Jon le sue origini. Altro che Dany, ultima Targaryen vivente e unica erede al Trono di spade. È Jon il vero erede, che sembra più sconvolto del fatto che Ned Stark gli abbia mentito per tutta la sua vita piuttosto che del fatto che sia in pratica il nipote della sua nuova fidanzata. Sam intanto rincara la dose e dice “So che è molto da digerire” e poi “Hai rinunciato alla tua corona per salvare la tua gente, lei avrebbe fatto lo stesso?” Sappiamo tutti la risposta, compreso quel tonto di Jon Snow.
Intanto ad Approdo del Re, c’è una Cersei in forma, che continua a macchinare infamie con il suo Primo Cavaliere Qyburn, che va a letto con Euron Greyjoy e beve vino…Aspettate un momento! Beve vino? L’avevamo lasciata nella scorsa stagione che rifiutava bicchieri di vino gentilmente offerti, facendo credere a suo fratello Tyrion che fosse incinta. O a questo punto dobbiamo pensare che era tutta una tattica macchiavellica per ispirare devozione in Jaime e fregare definitivamente Tyrion? Inoltre Cersei affida a Bronn, il compito di uccidere entrambi i suoi fratelli traditori, il che sembra semplicemente una scusa per portare quest’ultimo a Grande Inverno prima della grande battaglia con gli estranei. Ma c’è una persona che sappiamo per certo che non ci sarà: il giovane Ned Umber.
Se ricordate abbiamo incontrato il personaggio di Ned Umber nella settima stagione, quando Sansa voleva togliergli il castello, dato che suo padre era stato alleato di Ramsay Bolton nella Battaglia dei Bastardi. Ma Jon gli salvò le penne, dicendo che i figli non devono essere puniti per i crimini commessi dai padri. In realtà Jon non gli ha fatto un grande favore. Forse era meglio perdere la propria casa che diventare un quadro Spin Art degli estranei.
“È un messaggio del Re della Notte” dice Beric Dondarrion (che è vivo!).

I vostri guai sono appena iniziati, dico io.

Ma dobbiamo aspettare la settimana prossima per sapere cosa farà Jon adesso, cosa farà Sansa “maiunagioia” quando scoprirà che Cersei ha mentito e non vuole aiutare proprio nessuno, e cosa si diranno Bran e Jaime, che è appena arrivato a Grande Inverno.

Intanto godiamoci il promo della 8×02.

Valar Morghulis a tutti.

 

shosanna777

shosanna777

30 anni. Eterna ragazzina. Amante del cinema. Appassionata di letteratura inglese e di tutto quello che ha a che fare con la cultura anglosassone. Passione moderata per i libri e per i fumetti. Infine...insaziabile divoratrice di Serie Tv.
shosanna777

Latest posts by shosanna777 (see all)

Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Love, Death + Robots