«Everyday Robots», il nuovo album di Damon Albarn

 In Musica

ll Gorilla è tornato in città.

Ci sono album che non hanno bisogno di essere pompati dai media per avere successo, album che, nonostante l’epoca dello sharing in cui viviamo, saremo sempre tentati dal possedere avidamente tra le mani.

Ebbene, Everyday Robots è proprio uno di questi.

La ricetta per questo tipo di album è molto semplice: prendete un artista con più di 25 anni di carriera ed altrettanti album alle spalle, un bel po’ di Richard Russell e un pizzico di sonorità di Brian Eno; infornare il tutto nella XL RECORDINGS e avrete uno dei dischi più attesi degli ultimi 10 anni.

A fare notizia, però, non è tanto riuscire ad avere qualche lavoro di Damon Albarn da solista, perché di questi ce ne sono eccome (vedi “Demo Crazy” o “Mali Music”), quanto piuttosto avere qualcosa in cui finalmente il ragazzo di Colchester metta la faccia e riconosca come «about my life» [cit.], parte della sua vita.

Dopo essere stato a lungo icona del Brit-Pop con i suoi Blur (nemesi degli Oasis dei fratelli Gallagher), e dopo essersi trasformato in cartone animato con i Gorillaz, Damon Albarn torna con qualcosa di vero. qualcosa che damon albarn cartoonin Inghilterra definiscono (musicalmente parlando) TEXTURED, cioè intrecciato, stando a significare quanto siano ben inseriti uno nell’altro i fili di questa trama tessile di pregiata fattura. Pregio che cresce ancora di più con le collaborazioni dei mostri sacri sopra citati. Infatti Richard Russell, proprietario della xl recordings (casa di produzione che ci ha regalato gente come i Prodigy, Radiohead, White Stripes, Vampire Weekend per citarne alcuni) pare abbia spinto molto il buon Damon alla registrazione di questo album. I due già in diverse occasioni hanno collaborato a lavori interessanti, come quando nel 2011 sono partiti alla volta del Congo e hanno realizzato insieme a musicisti locali l’album kinshasa one two, o come quando due anni fa hanno prodotto l’ album the bravest man in the universe di Bobby Womack. Insomma poco è bastato perché Damon si convincesse che qualcosa di buono potesse succedere tra le mura della XL recording.

Neanche a farlo a posta c’è anche un certo Brian Eno a collaborare in un paio di pezzi dell’album e davvero singolare è l’aneddoto che vede protagonisti Eno e Albarn, i quali pare frequentino la stessa palestra e che proprio al termine di una lezione di acquagym i due abbiano avuto modo di confrontarsi e piacersi.

Ora capisco che tutti stiamo cercando di immaginare la scena di Brian Eno che segue un corso di Acquagym e si scatena con la musica a palla, ma tornando ad Everyday robots come dicevamo il risultato è sensazionale. A partire dall’omonimo singolo che già dice molto della struttura del disco, passando per la semplicità di Mr Tembo e la profondità di The selfish giant , fino alle melodie vocali di Heavy seas of love.

E’ un opera molto introspettiva,  diretta a farci scoprire i lati più nascosti della personalità dell’artista. stilisticamente simile ad OK COMPUTER dei Radiohead o, perché no, ad Heligoland dei Massive Attack; mantiene un aspetto buio e esoterico, ma finisce per rivelarsi una vera e propria culla che ci accompagna in una notte insonne piena di pensieri profondi. Un album che in sostanza più lo si ascolta e più lo si adora, ed è importante sottolineare quanto non vada preso con superficialità, perché trattasi di una vera e propria confessione : Albarn che si mette a nudo solo per i suoi ascoltatori, per avvicinarsi il più possibile e rompere qualsiasi barriera esistente tra la sua vita e le nostre.

Insomma se fossimo sulle grandi riviste che danno voti stellati nelle recensioni, qui saremmo difronte ad un 5 stelle lusso.

Dunque lasciate che questa decina di tracce risolvano i vostri problemi. Non sarete i soli. Play.

Camillone

Camillone

vivo tra Napoli e Milano. Ognuno ha un Dio a cui rivolgersi e pregare; io ho la musica.
Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

La copertina di "LOGICO"