Élite, il nuovo 13 Reasons Why spagnolo?

 In Serie Tv

L’obiettivo di Élite, nuova serie TV spagnola ideata da Carlos Montero e Darìo Madrona disponibile dal 5 0ttobre, è quello di offrire una prospettiva diversa al genere teen drama, e diciamolo, di arricchire il catalogo della piattaforma di Netflix. Nonostante incorpori con successo idee piuttosto moderne, non tutte si collocano in maniera adeguata all’interno dell’elaborata narrativa.

Élite segue le vicende di alcuni eredi ed ereditieri in una delle più ricche e prestigiose scuole spagnole, Las Encinas. Dopo l’improvviso crollo di una scuola statale locale, tre ragazzi appartenenti alla classe operaia, Samuel (Itzan Escamilla), Christian (Miguel HerránRio della Casa di carta) e Nadia (Mina El Hammani) vengono inviati a Las Encinas grazie a delle borse di studio, e vengono rapidamente incorporati nella vorticosa cultura del denaro e dello sfarzo.

Niente di speciale, insomma. Se pensiamo che quando si parla di teen drama, di scuola e di gente maltrattata a caso, la prima cosa che ci viene in mente è 13 Reasons Why, le cui somiglianze, ahimè, sono abbastanza evidenti. Ciò è dovuto principalmente al fatto che sin dal primo episodio di Élite lo spettatore assiste a due narrazioni parallele: la prima, che rappresenta il “passato”, segue le avventure dei nuovi arrivati della scuola inglobati nel mondo dei più ricchi e famosi giovani della Spagna; la seconda, che rappresenta il “presente”, segue gli interrogatori effettuati dalla polizia di alcuni studenti della scuola dopo che uno dei personaggi principali è stato assassinato.

Ogni episodio di Élite presenta un personaggio diverso, mostrandoci la sua storia personale e l’interrogatorio effettuato da un agente della polizia, per scoprire le potenziali motivazioni che si nascondono dietro l’omicidio di uno dei ragazzi della scuola (vi ricorda qualcosa?). E anche se il lato “thriller” della serie è veramente ben fatto, c’è molto da ridire sulla caratterizzazione dei personaggi, che appaiono banalmente un po’ stereotipati. Élite, affronta anche un discreto numeri di problematiche sociali in ciascuna delle vite dei personaggi principali tra cui problemi di droga, malattie sessualmente trasmissibili, esclusione sociale e gravidanze indesiderate, ma appena si entra nel vivo delle questioni personali dei protagonisti, ecco che tutto viene risolto facilmente, troppo velocemente. Inoltre, i temi presentati nei primi episodi, ovvero, la divisione di classe, le differenze tra ricchi e poveri e le avversità religiose, vengono rapidamente sorvolati, mentre il mistero legato all’omicidio si impadronisce dello schermo. Nonostante questo, ogni personaggio è dotato di un certo pathos che raramente sembra risultare forzato o piatto. Purtoppo, gli otto episodi di Élite, sono pieni di resoconti e punti della situazione che rendono la narrazione piuttosto frettolosa, priva di riflessioni importanti, che non lascia respirare i personaggi, facendoli risultare incoerenti.

Élite introduce un approccio adulto al tradizionale dramma adolescenziale, ma le differenze tra le classi sociali si esauriscono nei primi episodi, così avviene anche per le varie idiosincrasie dei personaggi, che si trasformano in caricature, proprio quando il tempo sta per scadere e il mistero dell’omicidio deve essere risolto precocemente. Élite è un dramma adolescenziale sottilmente diverso, si distingue per stile da serie come Gossip Girl o Pretty Little Liars (e menomale direi) ma potrebbe non superare l’ardua prova del tempo.

shosanna777

shosanna777

30 anni. Eterna ragazzina. Amante del cinema. Appassionata di letteratura inglese e di tutto quello che ha a che fare con la cultura anglosassone. Passione moderata per i libri e per i fumetti. Infine...insaziabile divoratrice di Serie Tv.
shosanna777

Latest posts by shosanna777 (see all)

Post suggeriti

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca