Carlo Maria Gallinoro

About Carlo Maria Gallinoro

Carlo Maria Gallinoro è nato a Napoli nel 1990. Dai 13 la musica diventa il suo secondo sangue, dai 20 la medicina diventa il suo percorso. Suona chitarra e pianoforte. Fotografa spesso la sua città. Capace di perdersi in un bicchier d'acqua, e di affrontare oceani aperti senza paura.

Queens of the Stone Age – Villains – Recensione

Dopo il grande successo e l'altissima qualità complessiva del precedente ...Like Clockwork i Queens of the Stone Age hanno deciso di prendersi una pausa, consapevoli, forse, che per non deludere le aspettative non avrebbero dovuto affrettare i tempi per un nuovo album, raccogliendo buone canzoni ed ottime idee. Ognuno si è dedicato a se stesso [...]

settembre 19th, 2017|Musica|0 Commenti

Fleet Foxes – Crack-Up – Recensione

Dopo ben sei anni dal loro secondo album, Helplesness Blues, che aveva riscosso grande successo tanto tra il pubblico quanto nella critica, i Fleet Foxes tornano dopo un lungo e tribolato periodo con Crack-Up. Nel 2013, al termine di un tour che li aveva visti impegnati per due anni, sembrava quasi che la band di [...]

luglio 24th, 2017|Musica|0 Commenti

Coez – Faccio un casino – Recensione

Non so voi come siete messi a livello di cultura culinaria. Personalmente sono molto scarso, la cucina che intendo io è di quelle caserecce, come la fa mammà, per cui tra un ragù e un sushi sarò sempre per il primo. Visto che non sono l'unico essere insopportabile su questo pianeta, qualche individuo con un [...]

giugno 29th, 2017|Musica|0 Commenti

Francesco Gabbani – Magellano – Recensione

Spoiler: in questo articolo NON si parlerà di Occidentali's Karma Porte in faccia, schiaffi e tumefazioni. Eppure un sorriso perennemente stampato in faccia, come quello di un bambino, sincero e contagioso. Francesco Gabbani si presenta così al suo pubbico, autentico e vivace, come se di colpi bassi non ne abbia mai subiti. Eppure è uno [...]

maggio 10th, 2017|Musica, Uncategorized|0 Commenti

Levante – Nel Caos di Stanze Stupefacenti – Recensione

Ho sempre amato la compostezza di alcuni telecronisti inglesi, i quali per descrivere un gol fenomenale utilizzano un'unica, asciutta e pregnante parola per raccontare l'accaduto: Brilliant!. Mentre ascoltavo per la prima volta Nel Caos Di Stanze Stupefacenti avevo in mente esattamente quest'unica, pregnante parola. Claudia Lagona, al secolo Levante, torna dopo due anni entusiasmanti con il [...]

aprile 11th, 2017|Musica|0 Commenti

Lo Stato Sociale – Amore, Lavoro E Altri Miti Da Sfatare – Recensione

Lo Stato Sociale è una band, è un fenomeno, è qualcosa che non esiste. E se pure esiste, esiste poco. Scrivere de Lo Stato Sociale è difficile, perchè Lo Stato Sociale è qualcosa che sfugge alle normali regole e leggi di mercato, di ascolto, di estetica, di parzialità; perchè è un calderone disordinato di contenuti [...]

marzo 11th, 2017|Musica|0 Commenti

Minus The Bear – Voids – Recensione

Se non vi fosse mai capitato di ascoltarli, dopo il primo approccio alla loro musica probabilmente vi trovereste spiazzati. Se qualcuno mi chiedesse di associare una band ad un animale, per me i Minus The Bear sarebbero un camaleonte. Un camaleonte con spiccati tratti di schizofrenia e con un sistema di mimetizzazione in corto circuito. [...]

marzo 8th, 2017|Musica|0 Commenti

Ermal Meta – Vietato Morire – Recensione

Nella nube in continuo mutamento degli esponenti del pop italiano, le certezze sono poche e forti. I brani, ormai interscambiabili tra i vari interpreti, le melodie fortissime, lo zoccolo duro di artisti storici e una batteria di autori solida e vincente. Autori che spesso si celano, si nascondono senza mai esporsi, magari buona parte dei [...]

febbraio 16th, 2017|Musica|0 Commenti

Brunori Sas – A casa tutto bene – Recensione

Dario Brunori rientra in quella ristretta cerchia di autori/cantanti/musicisti italiani che continueremo a ricordare anche tra trent'anni, perchè è tra i pochi che riesce a raccontare in maniera così immediata, diretta e spontanea le vicende quotidiane, le piccole e grandi paure, le contraddizioni, le amarezze della maggior parte di noi. E lo fa con la [...]

gennaio 23rd, 2017|Musica|0 Commenti

Childish Gambino – “Awaken, My Love!” – Recensione

Il 2016 di Donald Glover è stato un anno straordinario. Dopo il successo televisivo ottenuto con la comedy Community, in cui interpreta le parti di Troy Barnes, dopo numerose apparizioni in diverse pellicole hollywoodiane, dopo diversi mixtape e due dischi alle spalle, la sua carriera di attore/rapper/autore/sceneggiatore ha avuto questo anno una notevole impennata. Ha [...]

gennaio 16th, 2017|Musica|0 Commenti