Partiamo da un presupposto. Parlare di “meglio dell’originale”, quando l’originale in questione è Ok Computer è impossibile. Questo per raffreddare gli animi e ridimensionare le aspettative su Ko Computer, un disco proposto dai Radio Rai per il ventesimo anniversario dell’uscita di Ok Computer, album dei Radiohead spartiacque della musica mondiale e, a detta di molti, uno dei migliori di sempre.

La copertina di Ko Computer

La copertina di Ko Computer

Il progetto consiste nel far reinterpretare ognuna delle canzoni di quel disco da un artista (italiano) diverso. Il risultato non è certo magnifico.

Quello che sembra è che in realtà protagoniste non siano le canzoni del disco bensì le personalità dei singoli musicisti che, presi da attacchi di mitomania, si lanciano in imprese e reinterpretazioni quanto mai disperate e improponibili: in pochi sono riusciti a renderle protagoniste senza snaturarle in maniera eccessiva.

La copertina di Ok Computer dei Radiohead (1997-2017)

La copertina di Ok Computer dei Radiohead (1997-2017)

Il problema è stato che molti non hanno capito o non hanno ricordato che Ok Computer è un disco rock. Rock, oltre che nei suoni, anche nell’attitudine e il fatto che alcuni dei nomi presenti non l’abbia recepito ha fortemente condizionato il risultato finale.

Le interpretazioni senz’altro positive sono quelle di Appino con Francesco Motta in Airbag e, su tutte, quella di Niccolò Fabi in Subterranean Homesick Alien che riprende l’originale innestandola con una delicatezza nuova tipica del cantautore romano, che riesce a portarla anche su toni quasi beatlesiani ai tempi di Lucy in the Sky with Diamond, sul finale del brano. Disastro assoluto di Diodato di Paranoid Android, una canzone che vive della sua complessità ed emotività, e che qui viene totalmente disintegrata dall’arrangiamento scelto, eccessivamente semplice, elementare, che appiattisce una delle migliori canzoni degli anni ’90. Delusione Marlene Kuntz con Karma Police, che si

Niccolò Fabi

Niccolò Fabi

allontanano troppo dalla linea guida, sebbene si riprendano sull’apertura finale della canzone. Senza infamia e senza lode Di Martino e Cammarata, Iosonouncane e Cristina Donà. Colapesce impeccabile nella sua interpretazione vocale di Exit Music (for a film). Viterbini e Benvegnù sono quelli che più di tutti nascondono la canzone per far uscir fuori il proprio gusto e le inclinazioni personali, snaturano troppo e fanno perdere il senso dei brani. Spartiti e Nada bene, ma la pronuncia in inglese non è un optional, non un questo caso.

In definitiva, Ko Computer è non è tanto ok e poteva essere tranquillamente evitato. Di certo non rende giustizia al capolavoro originale del 1997. La battuta è scontata quanto azzeccata. Con questo lavoro, Ok Computer è stato letteralmente abbattuto e messo a tappeto e sostituito da qualcosa che verrà presto cestinato e dimenticato.

Per ascoltare e scaricare le singole tracce di Ko Computer clicca qui

Valutazione dell'autore

Franco

Franco

Nasco 22 anni fa a Napoli, sono di base a Bologna ma vivo a Granada (per ora). Studio economia, fotografo, suono. Scrivo di musica perchè è l'unica cosa che mi fa muovere la penna. Sono riuscito ad attraversare tutti i fiumi e torrenti che la vita mi ha posto davanti, ma sono caduto nel vino.